PINI ALFREDO

Alfredo Pini nasce a Mirandola in provincia di Modena nel 1958

Apre insieme a 2 soci la galleria Lacerba a Ferrara. Il nome deriva dall’omonima rivista letteraria artistica fondata a Firenze nel 1913 da Giovanni Papini e Ardengo Soffici nella quale gli artisti del movimento futurista (di cui Pini è grandissimo ammiratore) svolgono un ruolo di primo piano.
– Si sposa con Dalida
– Inizia a frequentare gli studi di artisti che saranno determinanti per la sua formazione, tra questi ricordiamo quelli di Eugenio Carmi, Bruno Cassinari, Mario Schifano, Antonio Pedretti, Luca Alinari. Bruno Ceccobelli
– Si interessa della tecnica litografica con pietra calcarea e ne apprende i rudimenti presso la stamperia “Tiboni” di Urbino. Si iscrive al corso di laurea DAMS presso l’università di Bologna, tra i cui insegnanti figurano tra gli altri Renato Barilli, Umberto Eco, Alfredo De Paz.

– Il fortunato incontro con il magnate della ceramica Oscar Zannoni, presidente del gruppo CISA CERDISA, poi assorbito nel gruppo Richetti Spa, sancisce un momento importante della carriera artistica di Pini, L’imprenditore, autentico appassionato di arte contemporanea, nello stile dei mecenati di un tempo, commissiona circa 70 opere di grandi dimensioni all’artista, opere destinate alle sale della sede di Sassuolo ed a quelle della sede del gruppo in Brasile.
– Nello stesso anno, la casa editrice Reinermann, con sede a Bielefeld in Germania, stampa riproduzioni (posters), destinati al mercato in nord Europa, soprattutto paesi scandinavi, anglosassoni, Benelux oltre naturalmente alla Germania.
Approda sul mercato statunitense grazie alla collaborazione con la Bellini’s fine art Gallery con sede a La Yolla (California).

 

Paesaggio urbano

1.750,00

Sweet girl

900,00